Cassius
Community

Versione | pag. 303 n. 33 → La ferocia si sconfigge con la mansuetudine

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 303

Versione numero: 33

La ferocia si sconfigge con la mansuetudine

Un padre di famiglia aveva un figlio crudele. Spesso quello, dopo che si era allontanato dalla vista del padre, percuoteva gli schiavi a bastonate e dava sfogo all’ardore della giovinezza (lett.: “e sfogava l’ardente giovinezza”). Esopo, dunque, raccontò all’anziano una breve favola: Una volta un contadino aggiogò un vecchio bue insieme ad un torello, ma, poiché il bue rifiutava il giogo e utilizzava come scusa le deboli forze della vecchiaia, il contadino disse così: Non temere: faccio ciò non affinché tu fatichi, ma affinché tu domi il torello, che, con il calcio e con il corno (ossia: “con calci e cornate”), rende invalide molte persone. Tu, trattieni tuo figlio con costanza, e tieni a freno l’indole feroce per mezzo della mitezza, affinché non aumentino le lamentele della casa! Che gli anziani domino l’ardente gioventù: la mansuetudine è l’unico rimedio per la ferocia.

Versione tratta da: Fedro
Pag. 303 n. 33

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1