Cassius
Community

Esercizio | pag. 150 n. 1 →

Mirum Iter 1

Pagina numero: 150

Esercizio numero: 1

1. Il nome italiano “partoriente”, che indica “una donna prossima al parto”, deriva dal verbo latino pario, -is, peperi, partum, -ere, che significa “generare, produrre”.
2. Il nome italiano “sconquasso”, che indica “un effetto rovinoso provocato da un violento scuotimento”, deriva dal verbo latino quatio, -is, (quassi), quassum, -ere, che significa “scuotere”.
3. Il nome italiano “rapitore”, che indica “l’autore di un rapimento”, deriva dal verbo latino rapio, -is, rapui, raptum, -ere, che significa “rapire, portare via”.
4. L’aggettivo e nome italiano “fuggiasco”, che significa “(agg.) che fugge; (sost.) colui che è costretto a lasciare il luogo dove abitualmente dimora”, deriva dal verbo latino fugio, -is, fugi, fugitum, -ere, che significa “fuggire”.
5. Il nome italiano “ricettacolo”, che indica “un ambiente atto a ricevere o a contenere qualcosa”, deriva dal verbo latino recipio, -is, recepi, receptum, -ere, che significa “ricevere, accogliere”.
6. Il nome italiano “iattura”, che indica “un danno, una disgrazia”, e anche “il malocchio, la sfortuna”, deriva dal verbo latino iacio, -is, ieci, iactum, -ere,che significa “scagliare, gettare”.
7. Il nome italiano “eccezione”, che indica “l’azione dell’eccettuare o dell’essere eccettuato; la cosa che si distingue dalle altre cose analoghe”, deriva dal verbo latino excipio, -is, excepi, exceptum, -ere, che significa “raccogliere, estrarre”.
8. Il nome italiano “fosso”, che indica “un solco naturale o artificiale per lo scolo delle acque”, deriva dal verbo latino fodio, -is, fodi, fossum, -ere, che significa “scavare”.
9. Il nome italiano “cattura”, che indica “l’azione e risultato del catturare”, deriva dal verbo latino capio, -is, cepi, captum, -ere, che significa “prendere, catturare”.
10. L’aggettivo e nome italiano “sapiente”, che significa “(agg.) dotato in grado eminente di ampia e profonda dottrina; (sost.) persona ricca di sapienza”, deriva dal verbo latino sapio, -is, sapi(v)i, -ere, che significa “aver sapore, aver saggezza”.
11. L’aggettivo italiano “efficiente”, che significa “corrispondente pienamente alle proprie funzioni o ai propri fini”, deriva dal verbo latino efficio, -is, effeci, effectum, -ere, che significa “produrre, compiere”.
12. Il nome italiano “recipiente”, che indica “un contenitore”, deriva dal verbo latino recipio, -is, recepi, receptum, -ere, che significa “ricevere, accogliere”.

Pag. 150 n. 1

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 1