Cassius
Community

Parentum praeceptis oboedire, saepe fons salutis est, ut haec fabella docet. Capella cum ad pastum ire vellet, haedum suum parvus, qui …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 390

Versione numero: 111

Il capretto prudente.

Ubbidire agli insegnamenti dei genitori spesso è fonte di salvezza, come insegna la favola. Una capretta, volendo andare al pascolo (lett. al pasto, al nutrimento) avvertì il suo piccolo capretto, che non conosceva ancora i pericoli della vita, di non aprire l’uscio se non alla madre, poiché dei lupi famelici giravano attorno alla stalla, intenzionati a mangiare i teneri capretti. Il capretto promise di obbedire agli ammonimenti della madre e salutò la madre che si allontanava. Subito giunse un lupo che, dopo che vide il capretto da solo in casa, cercò di ingannarlo e, imitando la voce della madre, ordinò di aprire l’uscio dicendo: “Oh figlio, apri subito la porta, il lupo ormai è vicino!”. Ma il capretto, vedendo attraverso la piccola fessura dell’ingresso non la madre, ma il lupo, non aprì l’ingresso ma disse: “Ho creduto di aver udito la voce di mia madre, ma non vedo la sua immagine. Tu sei il lupo e, imitando la voce di mia madre, vuoi il mio sangue. Vattene! L’ingresso resterà chiuso!”.

Pag. 390 n. 111

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1