Cassius
Community

Tu Quoque - pag. 373 n. 9.2 → De vulpe et hirco

Tu Quoque

Pagina numero: 373

Versione numero: 9.2

De vulpe et hirco

Un giorno una volpe era precipitata in un pozzo dal quale non poteva uscire. Era ormai in procinto di perdere ogni speranza di salvezza, ma, ecco, per caso venne al pozzo per bere un caprone assetato. La volpe furba disse: Vieni giù, o amico: quest’acqua è buonissima! Il caprone, da stolto, non nutrendo alcun sospetto, scese, e la volpe, montando sulle sue corna, uscì fuori, lasciando nel pozzo l’ingenuo caprone.

Pag. 373 n. 9.2

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Tu Quoque