Cassius
Community

Verba Manent 1 - pag. 182 n. 3 → La volpe e il caprone

Verba Manent 1

Pagina numero: 182

Versione numero: 3

La volpe e il caprone

Una volta, una volpe, stanca a causa di un lungo viaggio, ed assetata, cadeva in un pozzo profondo e non poteva uscire. Mentre saltava, e tentava invano di salire fino alla sommità del pozzo, un caprone, anch’egli assetato, si avvicinava al pozzo, e, quando vedeva la volpe sul fondo, chiedeva – C’è acqua? – C’è acqua fresca e abbondante! – Rispondeva la volpe astuta mentre preparava un tranello – Puoi scendere, o amico: io infatti voglio restare nel pozzo, perché (così) posso bere sempre acqua buona e fresca. Il caprone sciocco non comprende il tranello della volpe, e, senza indugio, scende nel pozzo. La volpe salta immediatamente sulla schiena del caprone, e dalla schiena del caprone esce fuori dal pozzo, e ritorna alla propria tana. Il caprone, anche se alla fine riesce a bere, compiange la propria stupidità con abbondanti lacrime. La favola insegna: l’uomo astuto, quand’è in pericolo, ricerca la salvezza anche a danno degli altri.

Pag. 182 n. 3

→ Olim vulpecula longa via fessa ac sitiens in altum puteum cadebat …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Verba Manent 1