Cassius
Community

Versione | pag. 50 n. 14 → La cicala e la formica

ALIAS

Pagina numero: 50

Versione numero: 14

La cicala e la formica

Un giorno, una cicala canta dolcemente in un bosco, una formica, al contrario, corre alacremente di qua e di là, lavora con grande impegno, ed accumula una grande abbondanza di cibarie nelle fessure della terra. La cicala vede la formica, e biasima la diligenza dell’insetto: O sciocca formica, perché consumi la tua vita con i lavori? Io riposo nell’ombra, conduco una vita oziosa, ed allieto gli agricoltori. La formica diligente non si dà cura dell’impudenza della cicala, e continua il proprio lavoro. Quando le tempeste scuotono il bosco, le verdure si seccano, e giunge l’inverno, la formica previdente, grazie alla laboriosità passata, vive felice nel nascondiglio, la cicala, al contrario, non ha cibo, ed implora in questa maniera la formica: O amica mia, dona poche briciole alla povera cicala! Ma la formica risponde così: Prima cantavi, adesso danza!

Pag. 50 n. 14

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di ALIAS

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi