Cassius
Community

Notum est Punico bello apud Zamam Hannibalem victum esse a Publio Cornelio Scipione qui ob illam victoriam Africanus cognominatus est …

Il Nuovo Expedite 2

Pagina numero: 83

Versione numero: 162

Colloquio fra Scipione Africano e Annibale

E’ cosa nota che nella seconda guerra Punica presso Zama Annibale fu sconfitto da Publio Cornelio Scipione, il quale per quella vittoria, fu soprannominato Africano. Narrano che dopo alcuni anni i due famosissimi comandanti, Scipione ed Annibale, siano venuti a colloquio e che abbiano fatto questa conversazione. Scipione chiese ad Annibale chi considerasse il comandante più grande di tutti i tempi; Annibale rispose di considerare il più grande dei comandanti Alessandro, re dei Macedoni, perché con poche truppe distrusse eserciti infiniti in Asia e perché vide le ultime coste della terra, oltre le quali non giunse mai nessuno. Poi, a Scipione Africano che chiedeva chi ponesse come secondo, Annibale rispose di considerare Pirro, re dell’Epiro, come secondo, perché per primo insegnò a piazzare un accampamento e a disporre le guarnigioni. Alla fine Scipione chiese ad Annibale chi considerasse come il terzo più grande comandante: Annibale rispose di essere senza dubbio lui stesso il terzo. Allora Scipione rise e disse: “Cosa avresti detto se mi avessi vinto?”. Rispose Annibale: “Allora davvero mi sarei considerato anche davanti ad Alessandro e a Pirro e davanti tutti gli altri imperatori”.

Versione tratta da: Livio

Pag. 83 n. 162

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 2