Cassius
Community

Non sum ita hebes, ut istud dicam. Nemo tam puer est ut Cerberum timeat …

LL - 50 Lezioni di Latino

Pagina numero: 318

Esercizio numero: 6

1. Non sono così stupido da dire ciò.
2. Nessuno è tanto fanciullo da temere Cerbero.
3. Fu talmente astuto il tranello di Penelope, che i Proci le crederono.
4. Siete sempre talmente sinceri che tutti accolgono le vostre parole.
5. Che un comandante non creda mai così tanto alla pace da non prepararsi alla guerra.
6. L’ardore degli animi fu tanto grande che nessuno tra coloro che combattevano avvertì il terremoto.
7. L’imperatore Adriano tollerò tanto pazientemente il freddo che non coprì mai la testa.
8. Il Tevere straripò a tal punto che i giochi pubblici, siccome il circo si era allagato, furono organizzati fuori porta Collina.
9. L’Idra di Lernia, la figlia di Tifone, ebbe una potenza del veleno tanto grande che uccideva gli uomini con il respiro.
10. Le navi, spinte l’una contro l’altra, si scontrarono tanto violentemente da trovarsi entrambe in difficoltà a causa dello scontro.
11. Numa aveva colmato di una tale devozione gli animi di tutti che la lealtà e il giuramento governavano la cittadinanza.
12. Ad Atene si verificò un’epidemia tanto violenta che a causa di essa patirono non solo gli uomini, ma addirittura gli animali.
13. L’imperatore Tito era colmo di ogni virtù al punto che i Romani lo definivano “la delizia del genere umano”.
14. Gli animali combattono a tal punto in difesa dei propri figli da ricevere ferite, e da non temere nessun attacco e nessun colpo.

Pag. 318 n. 6

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di LL - 50 Lezioni di Latino