Cassius
Community

Esercizio | pag. 298 n. 10 a →

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 298

Esercizio numero: 10 a

1. Non un muro, né un terrapieno, ma uomini armati si oppongono a uomini armati.

2. Giunsero a Cesare gli ambasciatori inviati dai nemici per la pace.

3. Non capisco la ragione della questione posta.

4. Dopo la guerra i Romani stabilirono eque condizioni di pace per i vinti e per i vincitori.

5. I soldati salirono sulle zattere trovate sulla riva e attraversarono il fiume.

6. Il rimedio delle cose perdute è la dimenticanza.

7. Dopo aver bevuto bene ero ritornato a casa.

8. L’annuncio della morte di Cesare scosse il popolo.

9. Tito Livio narrò le imprese dell’impero Romano dalla fondazione di Roma all’impero di Augusto.

10. Nel primo anno dopo la cacciata dei re furono nominati consoli L. Giunio Bruto e L. Tarquinio Collatino.

11. Il re Deiotaro giunse a Roma chiamato come amico o fatto venire come alleato.

12. La vecchia quercia divelta dalle radici cadde, vinta dai venti violenti e dalle feroci tempeste.

13. I nemici incendiarono tutte le navi legate alle ancore.

14. Dopo che giunsi nella villa mi detti al riposo desiderato.

Pag. 298 n. 10 a

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi