Cassius
Community

Noe, Dei iussu, in arcam cum coniuge, tribus filiis totidemque nuribus et bina animalia in singulum …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 260

Versione numero: 68

Noè.

Noè, per ordine di Dio, era entrato nell’arca con la moglie, tre figli e altrettante nuore, e due animali per ogni specie. A quel punto le acque di tutti i mari e di tutti i laghi, dei fiumi e delle sorgenti esondarono sopra la terra; allo stesso tempo, a causa della pioggia, che era caduta sulla terra per quaranta giorni e quaranta notti, l’acqua aveva ricoperto anche i monti più alti su tutta la terra. Tutti gli essere viventi erano morti nel diluvio, dagli uomini agli animali a quattro zampe, ai rettili, ai volatili del cielo. Era rimasto il solo Noè, con coloro che erano con lui sull’arca. Quando le acque cominciarono a ridursi, Noè, che desiderava vedere se si fossero ritirate le acque, aprì la finestra dell’arca e lasciò uscire un corvo, che non ritornò. Allora lasciò uscire una colomba, che verso sera tornò con un ramo di ulivo, che significava la fine del diluvio. Allora Noè uscì dall’arca con la moglie ed i figli.

Pag. 260 n. 68

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1