Cassius
Community

Mirum Iter 1 - pag. 250 n. 16 →

Mirum Iter 1

Pagina numero: 250

Esercizio numero: 16

1. I naviganti nella notte buia osservano le stelle che si muovono.

2. I generosi offrono aiuto ai bisognosi.

3. Dei fiori che profumano abbelliscono i prati primaverili.

4. Leggo una lettera che dichiara la vittoria.

5. Cesare spronava i soldati che temevano la sconfitta.

6. I viandanti temono la notte incipiente.

7. Ascolto mia figlia che canta.

8. Claudio vedeva suo padre che passeggiava nel Foro.

9. Una massa di libri appesantisce colui che impara, non lo forma.

10. I nemici, da un luogo più alto, scagliavano dardi contro i nostri che sopraggiungevano.

11. Otone divise tra i familiari i soldi provenienti dal contante disponibile.

12. Vidi una piccola colonna che sporgeva non molto dai cespugli.

13. Alla fine una buona volta, o Romani, abbiamo cacciato oppure fatto uscire da Roma L. Catilina, furente per la temerarietà, spirante scelleratezza.

14. I Romani chinavano gli animi, i volti, gli sguardi allo spettacolo della patria che cadeva.

15. Ai nostri, che si trovavano in difficoltà, Cesare manda in aiuto i Germani, e colloca delle legioni a difesa dell’accampamento.

Pag. 250 n. 16

→ Navigantes nocte obscura sidera errantia conspiciunt …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Mirum Iter 1