Cassius
Community

Mustelarum agmen mures proelio superavit (historia in tabernis pingitur). Turba murium fuga salutem petivit et circum arta cubilia trepidavit …

La Lingua delle Radici 1

Pagina numero: 136

Versione numero: 34

Meglio soldati semplici che ufficiali decorati

L’esercito delle faine sconfisse in battaglia i topi (la storia viene raccontata nelle locande). La moltitudine dei topi cercò la salvezza con la fuga e si precipitò intorno alle strette tane. Gli animali dopo averle raggiunte a stento, scamparono alla morte. Ma ai superbi comandanti dei topi capitò una sorte avversa e sventurata. Poiché nella battaglia desideravano avere un segno distintivo, avevano legato delle fronde alle (loro) teste. Quando, dopo la disfatta, anche i capi si precipitarono nelle strette tane, a causa delle fronde, si impigliarono nelle porte e furono catturati dai nemici. I vincitori sacrificarono i comandanti agli avidi denti. Così, quando una sventura incombe, la grandezza e l’arroganza dei capi si trova in grande pericolo; invece la piccola plebe trova facilmente un nascondiglio e giunge al sicuro.

Versione tratta da: Fedro

Pag. 136 n. 34

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di La Lingua delle Radici 1