Cassius
Community

Donum Quaderno 1 - pag. 38 n. 9 → Tarquinio il Superbo

Donum Quaderno 1

Pagina numero: 38

Versione numero: 9

Tarquinio il Superbo

Da Tarquinio, figlio di Tarquinio Prisco, furono commessi molti crimini scellerati. Il suocero Servio Tullio, re dei Romani, fu assassinato da Tarquinio con l’aiuto della moglie Tullia, e il regno fu usurpato. I cittadini nobili erano stati condannati da Tarquinio all’esilio, oppure erano stati uccisi. Di conseguenza, per l’eccessiva crudeltà, a lui fu attribuito il soprannome “il Superbo”. Dimostrò, tuttavia, grande valore in guerra: vinse i Volsci in Campania, sottomise Gabi e Suessa Pomezia, stipulò un armistizio con gli Etruschi. Inoltre costruì un tempio sul Campidoglio. Poi attaccò Ardea, città dei Rutuli, ma, a quel punto, perse il potere, perché a Roma Lucrezia, nobildonna moglie di Collatino, fu violentata dal figlio di Tarquinio. Perciò Collatino e Bruto, amico di Collatino, istigarono il popolo contro il re, e Tarquinio fu privato del regno e fu espulso da Roma.

Pag. 38 n. 9

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Donum Quaderno 1