Cassius
Community

Miserum est vivere alterius viri arbitrio. Britanni Cassivellaunum toti bello praeficiebant …

LL - Seconda Edizione

Pagina numero: 134

Esercizio numero: 1

1. È triste vivere secondo il capriccio di un altro uomo.

2. I Britanni mettevano Cassivellauno al comando di tutta la guerra.

3. Il padrone passeggia pigro per il giardino della propria villa.

4. Cesare sconfigge gli Elvezi per primo.

5. I Greci, in quanto devoti, sacrificano sugli altari molte vittime agli dèi.

6. Gli antichi chiamavano il cielo “Urano” e la Terra “Gea”.

7. Il popolo Romano dedicava una statua ad un’unica fanciulla, la valorosa Clelia.

8. Poiché l’amico Marco era malato, non veniva alla nostra fattoria.

9. Ormai le tenebre si avvicinavano, e la sala da pranzo veniva illuminata dalle ancelle per mezzo delle fiaccole.

10. Dato che a Roma non c’erano donne, i Romani decidevano di rapire le Sabine.

11. Tra lo schiavo ed il padrone non ci può essere alcuna vera amicizia.

12. Il fanciullo era allegro, perché il nonno raccontava la storia delle battaglie dei Romani.

13. Grazie alla testimonianza degli ambasciatori voi conoscete i mali non di un solo terreno, ma di tutta la Sicilia.

14. È tipico della stupidità vedere i difetti degli altri e dimenticare i propri.

15. Il maestro severo rimprovera fortemente l’allievo pigro, perché non impara la storia Romana.

16. Poiché gli abitanti di Atene avevano navi piccole e agili, a Salamina sconfiggevano i Persiani.

Pag. 134 n. 1

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di LL - Seconda Edizione