Cassius
Community

Medici milites vulneratos curant. Non murus nec vallum, sed armati armatis …

Monitor - Lezioni 1

Pagina numero: 354

Esercizio numero: 4

1. I medici curano i soldati che sono stati feriti.
2. Agli uomini armati si oppongono non un muro e neppure una trincea, bensì uomini armati.
3. I nostri soldati difesero il console ferito dai nemici.
4. Epaminonda, dopo che era stato trafitto da una lancia, venne disarcionato dal cavallo.
5. Sebbene affondata, la verità emerge.
6. Cesare mise in catene e condusse a Roma i comandanti dei nemici catturati nella battaglia.
7. Pochi amano la virtù, sebbene sia lodata da tutti.
8. I muri delle città saccheggiate vennero abbattuti.
9. Pompeo si salvò grazie ad una fuga notturna attraverso l’imbocco del porto assediato.
10. Il Senato, colpito da timore (quindi: “sbigottito”), manda un portavoce in Africa.
11. Mentre il leone giaceva stremato dagli anni e abbandonato dalle forze, emettendo l’ultimo respiro, arrivò presso di lui un cinghiale dalle zanne micidiali e, con un colpo, vendicò una vecchia offesa.
12. Le rane, poiché vagavano in paludi libere (nel senso di: “non controllate, non governate”), con grande schiamazzo chiesero a Giove un re, il quale represse con la forza i costumi dissoluti.
13. I Galli, sfiniti dal dolore, non potevano tenersi in piedi, e neppure potevano riemergere dai crepacci.
14. Gli abitanti, improvvisamente, sollevano un grido, e respingono il nemico tra le macerie delle mura, da lì, mentre (il nemico) è impacciato e impaurito, lo spingono fuori, e alla fine, dopo che (il nemico) è stato sbaragliato e messo in fuga, lo ricacciano nell’accampamento.
15. Molti videro spesso Annibale mentre stava sdraiato per terra, coperto con un mantello militare, tra le guardie e le guarnigioni dei soldati.

Pag. 354 n. 4

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Monitor - Lezioni 1