Cassius
Community

Versione | pag. 415 n. 33 → Massinissa riconquista il suo regno

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 415

Versione numero: 33

Massinissa riconquista il suo regno

Massinissa, ferito, era riuscito, insieme a pochi cavalieri, a sfuggire dalle mani dei nemici in una caverna nascosta. Lì, per alcuni giorni, egli si sostentò per mezzo del loro brigantaggio (ossia: “grazie alle ruberìe dei cavalieri”), mentre la ferita veniva curata con delle erbe. E dopo che questa fu giunta a cicatrizzazione, egli, con grande audacia, partì per riconquistare il proprio regno. Radunati circa quaranta cavalieri durante il viaggio stesso, dopo essere arrivato nel proprio territorio, fu accolto dagli abitanti con grande gioia, poiché essi vedevano incolume il re che avevano creduto che fosse morto. Ciò fece sì che, entro pochi giorni, si radunassero presso Massinissa seimila fanti e quattromila cavalieri. Così, in breve tempo, egli riconquistò il regno paterno, dal quale era stato scacciato da Siface dieci anni prima. Tuttavia (→ Massinissa, soggetto sottinteso) non mise fine alla guerra prima che Siface fu stato catturato e consegnato ai Romani.

Versione tratta da: Livio
Pag. 415 n. 33

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1