Cassius
Community

Codex 1 - pag. 233 n. 9 → Il leone e il topo

Codex 1

Pagina numero: 233

Versione numero: 9

Il leone e il topo

Un grande leone dormiva in luoghi boscosi. Per caso, un piccolo e veloce topo urtò il naso del leone e risvegliò la bestia dal sonno. Immediatamente l’incauto topo fu afferrato con la zampa dal re della foresta. Ma la bestiola lo supplicò in questa maniera: O leone, famoso re degli animali, concedimi la libertà! Avrò per te eterna riconoscenza! Allora il leone fu preso dalla compassione e liberò il piccolo topo. Dopo pochi mesi il leone incappò in una rete: l’intera foresta era colmata dai suoi ruggiti. Il piccolo topo udì i lamenti della belva, veloce si precipitò presso il leone, e immediatamente, con i denti aguzzi, rosicchiò i nodi della rete. Così la bestiola liberò il re degli animali e restituì il favore.

Pag. 233 n. 9

→ Magnus leo silvestribus locis dormiebat. Forte parvus …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Codex 1