Cassius
Community

Magna est pertinacia spei humanae adversus calamitates: neque enim sterilitas agricolam, neque tempestas nautam …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 224

Versione numero: 55

Tenacia delle speranze.

Grande è la tenacia della speranza umana contro le sventure, infatti la sterilità non dissuade dall’impresa l’agricoltore, né la tempesta il marinaio, né la caduta delle case l’architetto, né la morte prematura dei figli dissuade dall’impresa il padre di famiglia. Ho davanti agli occhi dei pescatori stremati dai freddi e dalla fame: digiuni e nudi, per tutto il giorno e la notte fino all’aurora, insonni gettano in mare gli ami e le reti. Il più delle volte faticano invano: non trovano nulla tra le onde e gli scogli e tuttavia non desistono dall’impresa. Anche l’ostinazione delle bestie selvatiche è degna di ammirazione. Dirò una cosa nuova per te ma nota a tutti gli abitanti della valle. Un’aquila già da un pezzo abita tra questi monti. Un porcaro, rozzo e incivile, di nascosto ha cominciato a preparare un agguato al nido e, calatosi con una fune da un’alta rupe che sta a strapiombo sulla sorgente del fiume, si è avvicinato come un temerario predatore a quella casa sollevata nell’aria e ha portato via alla preoccupata genitrice i pulcini implumi, speranza della stirpe. Poiché ha ripetuto più volte la cosa, l’aquila alla fine ha abbandonato la triste dimora e ha trasportato il nido su un’altro punto della rupe dove alimenta di nuovo la speranza della prole perduta.

Versione tratta da: Petrarca

Pag. 224 n. 55

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1