Cassius
Community

Il Nuovo Latino a Colori 1 - pag. 202 n. 21 →

Il Nuovo Latino a Colori 1

Pagina numero: 202

Esercizio numero: 21

1. M. Petronio, centurione della legione, sopraffatto dalla turba dei nemici e dalle ferite riportate, disse ai suoi soldati semplici: Dato che non salverò la mia vita, baderò almeno alla vita dei miei soldati, i quali, mosso dalla brama di gloria, ho messo in pericolo.
2. I soldati, dal momento che si era arrivati quasi al termine degli sforzi e dei pericoli, con animo tranquillo lasciavano in Italia le proprietà e i bagagli, e, privi di carichi, si imbarcavano.
3. Ringraziai molto gli dei, perché erano accadute cose liete nella nostra città.
4. Gracco lanciò il segnale di guerra, poiché i nemici già erano stati terrorizzati dal grido dei soldati romani.
5. Dal momento che si arrivò ad un luogo appropriato, lasciammo i prigionieri e le donne insieme agli schiavi.
6. Le madri veientane lasciarono soli i figli nella città, perché i padri, feriti dopo la battaglia contro le legioni romane, attendevano soccorso.
7. I fanti galati erano stati annessi alla legione di Pompeo, poiché numerosi fanti romani erano sofferenti dopo la lunga battaglia presso Numanzia, città della Spagna.
8. Appio Claudio si procurò una notevole stima dai cittadini, perché aveva sconsigliato una legge contro il popolo.
9. Non ci furono né processi né precauzioni nella città di Roma o nel Lazio, perché davvero non erano minimamente desiderati.
10. Anche di notte si combatté, e la battaglia fu terribile, perché i nemici lanciavano giavellotti contro le nostre teste, e numerosi soldati erano già stati colpiti.

Pag. 202 n. 21

→ M. Petronius, legionis centurio a multitudine hostium et vulneribus acceptis …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Il Nuovo Latino a Colori 1