Cassius
Community

Versione | pag. 429 n. 15 → Il lupo, il cane e la libertà

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 429

Versione numero: 15

Il lupo, il cane e la libertà

Un lupo, stremato dalla magrezza, per caso incontrò un cane ben nutrito: Con quale cibo hai reso tanto grosso il tuo corpo? – chiese il lupo – Io, che per natura sono di gran lunga più forte di te, sono indebolito dalla fame. Il cane risponde con semplicità: Avrai la medesima condizione, se garantirai al padrone un identico servizio. Quale servizio? – disse quello. Se sarai il guardiano dell’uscio, e, durante la notte, difenderai la casa dai ladri, ti sarà dato il pane. La mia pancia si riempie nel medesimo modo, senza fatica. Sono pronto – decise il lupo – in questo momento, infatti, a causa delle nevi e delle piogge, porto avanti una vita difficile nei boschi; sarà piuttosto facile, per me, vivere sotto un tetto, ed essere saziato dal cibo! – Allora vieni insieme a me! – Mentre avanzano, il lupo nota il collo del cane, logorato dalla catena: Di che si tratta, o amico? – Durante il giorno mi legano – risponde il cane – affinché io di giorno riposi, e stia sveglio, invece, dopo che è sopraggiunta la notte -. Goditi allora le cose che lodi, o cane; infatti io soffrirò di più se non sarò libero.

Versione tratta da: Fedro
Pag. 429 n. 15

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi