Cassius
Community

Mirum Iter 1 - pag. 342 n. 6 →

Mirum Iter 1

Pagina numero: 342

Esercizio numero: 6

1. Lucrezia si uccise da sé (lett.: “Lucrezia stessa uccise sé stessa”).

2. Dopo pochi giorni Regolo in persona mi incontrò durante l’omaggio del pretore.

3. In quel medesimo giorno ricevetti molte lettere da te, tutte scritte scrupolosamente.

4. Interrogati tu stesso!

5. Non a tutti i malati si addicono i medesimi rimedi.

6. Nel medesimo prato il bue cerca l’erba, il cane cerca la lepre, la cicogna cerca la lucertola.

7. Il linguaggio indica i costumi dell’oratore stesso.

8. Persino nella tranquillità l’animo si prepara in vista delle cose difficili, e si rafforza contro le ingiustizie della sorte.

9. Fa’ attenzione: vedrai i medesimi uomini, nel giro di breve tempo, ridere con grande veemenza ed infuriarsi con grande veemenza.

10. La mia Tulliola fu presso di me proprio nel giorno del suo compleanno, che per caso era il medesimo giorno di anniversario anche della colonia di Brindisi.

11. Gli essedarii (combattenti sul cocchio dei Galli) cavalcano da tutte le parti, e scompigliano le fila anche soltanto con la paura dei cavalli e il frastuono delle ruote.

Pag. 342 n. 6

→ Lucretia se ipsa interemit. Paucos post dies …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Mirum Iter 1