Cassius
Community

Versione | pag. 314 n. 8 → Eroismo spartano

Codex 1

Pagina numero: 314

Versione numero: 8

Eroismo spartano

Gli Spartani, secondo il mio giudizio, superarono in fatto di severità degli animi, tutte le altre popolazioni. Furono senz’altro una popolazione vigorosa, quando a Sparta vigevano le leggi di Licurgo; all’epoca la città generò incalcolabili uomini prodi (strenuos), immuni al timore della morte. Una volta, prima di una battaglia, un nemico Persiano durante un incontro con un soldato Spartano, disse: Sul campo di battaglia, a causa del grande numero di dardi e di frecce, non vedrete il sole; a quel punto lo Spartano rispose: Dunque combatteremo all’ombra! Gli storici antichi ricordano giustamente anche le donne: Lacaena aveva perduto il figlio in battaglia, e, dopo che aveva appreso la sanguinosa morte del figlio, disse: Cadde in difesa della patria, come è onore e vanto di tutti gli Spartani. Così, secondo la mia volontà, formai lo spirito di mio figlio, così ne educai l’animo.

Versione tratta da: Cicerone
Pag. 314 n. 8

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Codex 1