Cassius
Community

Iuppiter imperium totius mundi regebat: ei omnes dii et deae oboediebant. Coriolanus in odium plebi venit: is enim superbus et …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 248

Esercizio numero: 13 a

1. Giove deteneva il governo di tutto l’universo: tutti gli dei e le dee obbedivano a lui.

2. Coriolano cadde in odio alla plebe: egli infatti fu arrogante e sprezzante verso il popolo.

3. Plutone rapì Proserpina, e la portò con sé negli Inferi.

4. Il senato decretò un trionfo per i consoli e nel foro pose una statua in loro onore.

5. Dopo la disfatta presso il Trasimeno i Romani nominarono dittatore Quinto Fabio: in lui riponevano ogni speranza di salvezza.

6. Ciò appare chiaro a tutti.

7. Deve aver paura di molti colui che molti temono.

8. I consigli di coloro che sono avveduti sono utili.

9. Achille sfidò Ettore al duello e lo uccise: poi restituì il suo cadavere al padre Priamo con molte lacrime.

10. Le condizioni di pace sono ingiuste: rifiutatele, oh cittadini!

11. Gli Elvezii giunsero nel territorio degli Edui e saccheggiavano i loro campi. Gli Edui, poiché non potevano difendere da quelli sé stessi e le loro cose, per il tramite degli ambasciatori chiesero l’aiuto di Cesare.

12. Quelle cose che sono buone e giuste giovano allo stato.

13. Silla mandò in esilio coloro che volle (mandare in esilio)

14. Non credere a coloro che sanno tutto.

Pag. 248 n. 13 a

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1