Cassius
Community

Versione | pag. 154 n. 3 → Giunone

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 154

Versione numero: 3

Giunone

Giunone, sorella e moglie di Giove, si opponeva continuamente ai Troiani, perché Paride, il figlio del re di Troia Priamo, concedeva a Venere la mela d’oro, premio della bellezza, e in questa maniera, il giovane sminuiva la bellezza della regina degli dèi. Per giunta Giunone era adirata perché Ganimede, un aristocratico Troiano, veniva ghermito da Giove e veniva accolto in cielo come coppiere (lett.: “come somministratore del vino”), al posto di Ebe, la figlia di Giunone. Alla fine, dopo la caduta di Troia, Giunone era contenta. A Roma (Giunone → soggetto sottinteso) veniva chiamata Lucina e Pronuba, poiché proteggeva le madri e i matrimoni.

Pag. 154 n. 3

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1

Il nostro sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Questa operazione non può avvenire se non col tuo consenso, perciò è necessario che tu impieghi qualche attimo del tuo tempo per prendere visione della nostra Cookie Policy e dirci se ne accetti le condizioni. → Leggi la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi