Cassius
Community

Versione | pag. 241 n. 2 → Apollo

Verba Manent 1

Pagina numero: 241

Versione numero: 2

Apollo

In mezzo alla schiera degli dèi Romani, c’era Apollo, l’inventore e il protettore di tutte le belle arti: infatti egli era il dio della medicina, della musica, e delle poesie; inoltre (Apollo → soggetto sottinteso) era anche il dio dei suonatori di cetra e degli indovini. Il dio Apollo aveva Giove per padre, e Diana per sorella. Apollo, insieme alle Muse dei boschi, le dèe delle arti e della letteratura, trascorreva la vita sul Parnaso, dove, in una sala dell’altissimo del cielo, allietava, nel momento del banchetto, le orecchie degli dèi con la cetra melodiosa; ma, spesso, egli (Apollo → soggetto sottinteso) dal cielo scendeva sulla terra e si aggirava con piacere per i boschi e per i monti. Sotto la sua protezione si trovavano molte regioni della Grecia e dell’Asia. Apollo in tutto il mondo veniva chiamato con molti nomi: a Delfi era soprannominato “Pizio”, nell’isola di Lesbo (era soprannominato) “Cillenio”, in Asia, presso Troia, (era soprannominato) “Sminteo”, presso i Lici era detto “Licio”. Grazie all’aiuto di Apollo, i poeti componevano le poesie e gli indovini e le Sibille predicevano gli eventi futuri. Gli oracoli di Apollo, in tutte le città della Grecia, erano molti e famosi, ma più di tutti affollato ed illustre era l’oracolo di Delfi in particolare. Gli abitanti delle città Greche consacravano molti santuari ad Apollo, collocavano nei templi del dio preziose statue d’oro e d’avorio, ed erano riconoscenti nei confronti del dio poiché egli, grazie al potere delle erbe curative, scacciava le malattie, curava i malati, e ristorava le deboli forze degli esseri umani. Tra gli alberi, era sacro ad Apollo l’alloro: gli antichi Greci e Romani, infatti, cingevano con corone di alloro le tempie degli atleti vincitori, dei poeti illustri, dei grandi comandanti. Tra gli uccelli sacri del dio c’erano il veloce sparviero e il corvo. Egli (Apollo → soggetto sottinteso), era anche il dio della luce, e guidava i rapidi cavalli alati del Sole.

Pag. 241 n. 2

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Verba Manent 1