Cassius
Community

Imperator Marcus Aurelius Avidium Cassium legionibus Syriacis praefecit, qui iam luxuriae …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 250

Versione numero: 64

Clemenza e generosità di Marco Aurelio.

L’imperatore Marco Aurelio mise Avidio Cassio a capo delle legioni della Siria, che ormai si abbandonavano al lusso e alla dissolutezza. Cassio immediatamente raddrizzò i soldati con una grande severità e con l’antica disciplina Romana e amministrò correttamente il potere in Armenia, in Arabia e in Egitto. Egli giovò molto a tutti i popoli orientali e fu specialmente amato dagli abitanti di Antiochia, che furono anche consenzienti al suo potere quando egli si dichiarò imperatore in oriente. Faustina, moglie di Marco Aurelio – come tramandano – lo appoggiava, perché temeva per i figli piccoli: ella infatti ormai non aveva più fiducia nella salute del marito, e non poteva proteggere i figli da sola. Ma Cassio fu ucciso e la sua testa fu portata a Marco Aurelio. L’imperatore, che avrebbe voluto prendere Cassio da vivo, dimostrargli i suoi benefici e salvarlo, non esultò, ma anzi si dispiacque. Disse: “Mi è stata tolta un’occasione di clemenza: la clemenza, infatti, dà soprattutto prestigio all’imperatore Romano agli occhi dei popoli. Io però risparmierò i suoi figli, il genero e la moglie”. E così lasciò una metà del patrimonio paterno ai figli di Avidio Cassio e a sua figlia dette in dono una grande quantità di oro, di argento e di gemme.

Pag. 250 n. 64

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1