Cassius
Community

Imperator Hadrianus non solum arithmetica, geometria, pictura doctissimus fuit sed etiam poematum et litterarum …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 429

Versione numero: 124

L’imperatore Adriano.

L’imperatore Adriano, non solo fu estremamente erudito in aritmetica, geometria, pittura, ma fu anche tanto appassionato di poesie e di letteratura da essere bravissimo nell’oratoria e nella poesia ed estremamente sapiente in tutte le arti. Fu così esperto anche di armi e di arte militare da maneggiare anche le armi gladiatorie. Il suo carattere non fu affatto semplice: era ora austero, ora allegro, ora cortese, ora crudele, ora spietato, ora clemente e sempre straordinariamente incostante in tutte le circostanze. Rese estremamente ricchi gli amici, anche quelli che non lo chiedevano, e non negava niente agli amici che chiedevano. Considerò poco dopo come nemici moltissimi (uomini) che aveva innalzato ad eccellenti cariche. Derise e disprezzò, come più dotto, i professori di tutte le discipline e i filosofi e spesso gareggiò con loro. Una volta Favorino, illustre retore, dopo che una sua parola era stata criticata da Adriano, mentre gli amici gli dicevano: “Perché hai ceduto all’imperatore a proposito di una parola che anche uomini dottissimi ed estremamente eruditi nelle lettere hanno adoperato?”, provocando una risata molto allegra rispose: “Per quale ragione voi, amici miei, non volete che io stimi di più l’imperatore che tutti i saggi e gli eruditi? L’imperatore ha trenta legioni!”.

Pag. 429 n. 124

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1