Cassius
Community

Versione | pag. 356 n. 66 → Augusto, un imperatore spiritoso

Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Pagina numero: 356

Versione numero: 66

Augusto, un imperatore spiritoso

L’imperatore Augusto, che restaurò la pace attraverso tutto l’impero, fu anche un uomo spiritoso e arguto; infatti, la sua capacità di tollerare le battute viene elogiata da tutti gli storici. Una volta, l’imperatore, il quale era anche appassionato di musici, mentre cenava nella casa di Toronio Flacco, ascoltando dei musici esperti che erano presenti al banchetto, si era molto divertito; perciò dette loro in dono una grande quantità di grano, mentre altre volte aveva donato ai musici molte monete. Dopo alcuni giorni, Augusto si recò di nuovo a cena nella casa di Toronio, poiché voleva ascoltare una seconda volta quegli stessi musici, ma non li vide da nessuna parte. Allora chiese di loro a Toronio e quello disse: Non sono presenti, perché sono andati al mulino! Augusto rise e, da allora, ai musici donò sempre denaro.

Versione tratta da: Macrobio
Pag. 356 n. 66

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla