Cassius
Community

O di immortales, avertite et deprecamini hoc omen. Postridie eius diei, Caesar mane tripartito …

Il Tantucci Plus 2

Pagina numero: 5

Esercizio numero: 5

1. O dei immortali, stornate ed allontanate questo presagio.

2. Il giorno seguente a quello, Cesare, al mattino, inviò in spedizione i soldati e i cavalieri in tre gruppi, ad inseguire coloro che erano fuggiti.

3. Oltre alle altre cose usuali per la guerra, accompagnava l’esercito una grande quantità di cammelli carica di grano, al fine di respingere contemporaneamente la fame e il nemico.

4. I nemici si impossessarono facilmente della città priva di difensori.

5. Siamo nati per l’onore e per la libertà; o conserviamo queste cose, o moriamo con dignità.

6. Una certa ancella dichiarò che avrebbe dimostrato davanti all’edile Q. Fabio Massimo di essere la causa dell’epidemia collettiva.

7. I nemici credevano che, dopo che le vie erano state occupate e il vettovagliamento bloccato, era piuttosto tranquillo impadronirsi della vittoria senza alcun danno.

8. Giasone, il tiranno della Tessaglia, poiché riteneva di non essere al sicuro in patria senza guardie del corpo, si recò ad Atene.