Cassius
Community

Esercizio | pag. 96 n. 2 →

Ludus in Tabula 1

Pagina numero: 96

Esercizio numero: 2

1. → Falso. Il vocativo singolare dei sostantivi in -us esce generalmente in -e, tuttavia i nomi di persona che al nominativo escono in -ius (con la i breve), i due nomi comuni “filius” e “genius” e l’aggettivo “meus” non escono in -e, ma in -i. A queste eccezioni si aggiungono poi tutti i sostantivi neutri e tutti i sostantivi in -er e -ir, che hanno il vocativo uguale al nominativo.
2. → Falso. Il nominativo singolare dei sostantivi di seconda declinazione può uscire in -us oppure in -er. Un solo sostantivo, vir, ha il nominativo singolare in -ir. I sostantivi neutri hanno il nominativo singolare in -um.
3. → Vero.
4. → Vero.
5. → Falso. Il complemento predicativo del soggetto è retto sia da verbi copulativi di forma attiva, sia da verbi appellativi, elettivi, estimativi in forma passiva.
6. → Falso. Anche per la seconda declinazione esistono nomi che si declinano solo al plurale (Pluralia tantum), come: superi, superorum; inferi, inferorum; liberi, liberorum; Pompeii, Pompeiorum, ecc..
7. → Falso. La preposizione “per” regge l’accusativo.
8. → Vero.
9. → Falso. Il complemento di denominazione va nello stesso caso del nome a cui si riferisce.
10. → Falso. I nomi neutri di seconda declinazione hanno il nominativo singolare in -um, eccetto tre sostantivi neutri che hanno il nominativo singolare in -us: virus, vulgus e pelagus.

Pag. 96 n. 2

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Ludus in Tabula 1