Cassius
Community

Versione | pag. 401 n. 228 → Cicerone è in pericolo

ALIAS

Pagina numero: 401

Versione numero: 228

Cicerone è in pericolo

Quindi, mentre tutti gli altri erano molto spaventati ed esitavano, C. Cornelio, un cavaliere romano, decise di introdursi, in quella notte, di lì a poco, con degli uomini armati, nella casa di Cicerone, come se volesse far visita al patrono, e, presolo alla sprovvista, trafiggerlo all’improvviso in casa sua. Curio, non appena comprese (presente storico) il rischio che incombeva sul console, in fretta, tramite Fulvia, fece sapere (presente storico) a Cicerone l’agguato che veniva organizzato. Così quelli, trattenuti fuori dalla porta, avevano ordito il delitto invano. Nel mentre Manlio, in Etruria, sobillava la plebe, desiderosa di una rivoluzione. Quando Cicerone venne a sapere quelle cose, subito (le) riferì (presente storico) al senato. Quindi i senatori fecero in modo che lo Stato non avesse a ricevere alcun danno.

Versione tratta da: Sallustio
Pag. 401 n. 228

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di ALIAS