Cassius
Community

Mirum Iter 1 - pag. 217 n. 51 → La volpe e il caprone

Mirum Iter 1

Pagina numero: 217

Versione numero: 51

La volpe e il caprone

L’uomo astuto, quando viene a trovarsi in pericolo, cerca di trovare una via di fuga con il danno altrui. Così narra la favola di Fedro sulla volpe e il caprone: un giorno, una volpe inesperta cadde in un pozzo profondo ed era bloccata dall’alto margine: si trovava in pericolo di morte. Poco dopo, giunse nel luogo un caprone assetato; la volpe astuta lo vide, escogitò un inganno ai fine della propria salvezza, ed esclamò: Scendi giù, o amico caro, c’è acqua buona e abbondante: la tua sete sarà placata e tu sarai soddisfatto della limpida acqua. Il caprone, inconsapevole del tranello, scese nel pozzo. A quel punto, la volpe, rapida, balzò sul caprone ed uscì dal pozzo; lo sventurato e sciocco caprone rimase nel pozzo.

Versione tratta da: Fedro

Pag. 217 n. 51

→ Homo callidus simul ac in periculum venit quaerit reperire effugium …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Mirum Iter 1