Cassius
Community

Esercizio | pag. 377 n. 5 →

Tu Quoque

Pagina numero: 377

Esercizio numero: 5

1. Gli uomini vennero creati dalla Natura capaci e adatti a comprendere e ad agire.
2. Pompeo, smanioso di vincere, ingaggiò in modo dissennato il combattimento.
3. Gli animi dei barbari erano riempiti da uno sconsiderato desiderio di distruggere la città.
4. Farai te stesso migliore correggendo molte cose.
5. I nostri cavalieri erano preparati a lottare, ma la cavalleria dei nemici era più numerosa.
6. Giudicando con troppa severità questi uomini, il tribuno perdette la fiducia della plebe.
7. Cesare ha ottenuto la gloria accordando il perdono, Catone l’ha ottenuta non accordando niente.
8. La facoltà di abbonare la pena viene conferita ai giudici dalla legge.
9. I Galli avevano inviato due ambasciatori per trattare le condizioni della pace.
10. I Romani concessero ai nemici la possibilità di recuperare i feriti.
11. Chi, dicendo queste cose, frenerà le lacrime?
12. Non c’era alcuna speranza di ritornare a Roma per conoscere la vostra sorte.

Pag. 377 n. 5

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Tu Quoque