Cassius
Community

Donum Quaderno 1 - pag. 115 n. 4 → Un attacco degli Elvezi

Donum Quaderno 1

Pagina numero: 115

Versione numero: 4

Un attacco degli Elvezi

Gli Elvezi, poiché pensavano che i Romani, spaventati, si allontanassero da loro, mutato il piano e invertito il percorso, iniziarono a provocare i nostri dalle retrovie. Quando si fu accorto di ciò, Cesare ritirò le sue truppe su un colle vicino e mandò la cavalleria a respingere l’assalto dei nemici. Nel frattempo egli stesso dispose a metà del colle un triplice schieramento di quattro legioni di veterani; ma ordinò che sulla cima venissero posizionate le due legioni che aveva arruolato di recente nella Gallia citeriore, e tutte le truppe ausiliarie, e che il monte fosse riempito di uomini, e nel frattempo che fossero radunate le salmerie in un unico luogo e che esso fosse difeso. Gli Elvezi raccolsero le salmerie in un solo luogo; essi stessi, dopo che la nostra cavalleria fu stata respinta, formata la falange, in fittissimo schieramento avanzarono fino alla nostra prima linea.

Versione tratta da: Cesare

Pag. 115 n. 4

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Donum Quaderno 1