Cassius
Community

Esercizio | pag. 356 n. 1 →

ALIAS

Pagina numero: 356

Esercizio numero: 1

1. Annibale osservava il campo di battaglia.
2. Gli alleati assicurano che non si allontaneranno dal generale.
3. I marinai sbarcavano dalle navi e rincorrevano i nostri.
4. Mi rallegrai della tua vittoria.
5. Le persone crudeli si rallegrano al triste funerale di un fratello.
6. Si osavano molte cose con l’inganno, la maggior parte per mezzo della violenza.
7. Cesare, dopo aver incitato i suoi (soldati), si diresse verso l’accampamento dei nemici.
8. Desideriamo il piacere, rifiutiamo il dolore.
9. Socrate riteneva di essere abitante e cittadino del mondo intero.
10. Il malato che il medico incoraggia all’intemperanza non ha alcuna speranza di guarigione.
11. È noto che i Romani erano soliti celebrare con un trionfo le vittorie.
12. Quando ero bambino, parlavo come un bambino, capivo come un bambino, riflettevo come un bambino.
13. Catone, nato nel municipio di Tuscolo, da giovinetto abitò nella Sabina, poiché in quel luogo aveva un podere in eredità, lasciato dal padre.
14. Non solo la buona sorte è cieca essa stessa, ma generalmente rende ciechi coloro che ha abbracciato.

Pag. 356 n. 1

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di ALIAS