Cassius
Community

LL - Seconda Edizione - pag. 238 n. 4 → Fratello e sorella

LL - Seconda Edizione

Pagina numero: 238

Versione numero: 4

Fratello e sorella

Un tale aveva una figlia di brutto aspetto, e un figlio di bell’aspetto. Costoro, durante i giochi da fanciulli, trovano per caso uno specchio sulla sedia della madre, e lo osservano. Costui si vanta come bello; quella si adira con lui e non sopporta gli scherzi del fratello vanitoso, bensì li considera delle offese. Dunque corre presso il padre e, con grande invidia, biasima il fratello, perché, nato uomo, tocca gli oggetti delle donne. Quello stringe con le braccia i suoi figli, dà loro dei baci, divide tra loro un dolce affetto, e dice: Usate lo specchio ogni giorno, tu, per non rovinare la tua bellezza con la negligenza; tu sconfiggi codesto aspetto per mezzo di costumi virtuosi!

Versione tratta da: Fedro

Pag. 238 n. 4

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
LL - Seconda Edizione