Cassius
Community

Versione | pag. 238 n. 2 → I Germani

Lingua e Cultura Latina 2

Pagina numero: 238

Versione numero: 2

I Germani

I Germani si discostano molto dall’uso dei Galli. Infatti essi non hanno druidi (vale a dire sacerdoti) che presiedano alle questioni religiose, né si dedicano ai sacrifici. Considerano nel novero degli dèi solo quelli che vedono, e dai benefici dei quali sono aiutati in maniera manifesta: il Sole, Vulcano e la Luna; dei rimanenti altri non hanno neppure ricevuto notizia. La vita consiste tutta in battute di caccia e in esercitazioni di arte militare. Non si dedicano all’agricoltura, e la maggior parte di loro si nutre di latte, di formaggio e di carne. E nessuno ha una misura stabilita di terra, né specifici confini; ma i magistrati e i capi, di anno in anno, assegnano alle famiglie che si sono aggregate insieme quel tanto di terra che è parso opportuno, e l’anno successivo le costringono a spostarsi altrove. Per le comunità il vanto più grande è avere intorno a sé, per più largo spazio possibile, zone deserte, una volta che il territorio è stato saccheggiato. Giudicano questa cosa emblematica del valore: che i confinanti, cacciati dalle terre, vadano via, e che nessuno si stabilisca nelle vicinanze. Le razzie che avvengono al di fuori del territorio di una popolazione non ricevono alcun biasimo. Non giudicano lecito violare un ospite; proteggono dalla violenza e considerano inviolabili coloro che sono giunti presso di loro per una qualunque motivazione, e a vantaggio di costoro le case sono aperte e il cibo viene messo in comune.

Versione tratta da: Cesare
Pag. 238 n. 2

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 2