Cassius
Community

Fuga e morte di Pompeo dopo la battaglia di Farsàlo

Maiorum Lingua B

Pagina numero: 125

Versione numero: 124

Fuga e morte di Pompeo dopo la battaglia di Farsàlo.

Mai in un solo luogo si erano radunate truppe Romane tante e tanto grandi, quante e quanto grandi combatterono in Tessaglia presso Farsalo. Lì infatti Cesare e Pompeo, dopo aver mandato a chiamare da ovunque e schierato in campo enormi truppe, si scontrarono in battaglia. Si combatté da entrambe le parti con tale determinazione che l’esito della battaglia rimase a lungo incerto. Alla fine fu sconfitto Pompeo e il suo accampamento fu distrutto. Egli stesso, messo in fuga, raggiunse Alessandria al fine di ricevere truppe ausiliarie da Tolomeo, re dell’Egitto, al quale era stato dato dal senato come tutore per via della giovane età di quello. Ma il re per ingraziarsi Cesare uccise Pompeo e mandò la sua testa e il suo anello a Cesare, il quale vedendo la testa di un simile uomo e una sorta di suo genero, versò molte lacrime e volle vendicare una tale offesa fatta al nome dei Romani. Così dopo essere arrivato ad Alessandria, mosse guerra a Tolomeo. Dopo aver vinto e ucciso il re, Cesare prese Alessandria e affidò il regno a Cleopatra, sorella di Tolomeo.

Versione tratta da: Eutropio

Pag. 125 n. 124

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Maiorum Lingua B