Cassius
Community

Versione | pag. 378 n. 3 → I successori di Alessandro Magno

Grammatica Picta 1

Pagina numero: 378

Versione numero: 3

I successori di Alessandro Magno

Inoltre, tra gli amici di Alessandro Magno, ci furono importanti re, i quali, dopo la morte di lui, si appropriarono dei suoi domini; tra questi Antigono, il figlio di costui Demetrio, Lisimaco, Seleuco, e Tolomeo. Tra costoro, Antigono fu ucciso in combattimento, mentre si scontrava con Seleuco e Lisimaco. Uguale morte fu inflitta a Lisimaco, da Seleuco: infatti, una volta sciolta l’alleanza, essi combatterono tra loro una guerra piuttosto accanitamente, nella ricerca del vertice del potere. Invece Demetrio, sebbene avesse dato in sposa a Seleuco sua figlia, poiché tra loro non si era potuta mantenere un’amicizia fidata, dopo essere stato catturato in guerra, morì di malattia, da suocero nel carcere del genero. E non molto dopo Seleuco fu ucciso con l’inganno da Tolomeo Cerauno, che egli aveva accolto, bisognosissimo di aiuti altrui, dopo che dal padre era stato cacciato da Alessandria. Invece lo stesso Tolomeo, dopo che, da vivo, aveva ceduto il regno al figlio, si dice che fu privato della vita da quello medesimo. Poiché riteniamo che su costoro sia stato detto abbastanza, abbiamo intenzione di raccontare di Amilcare e di Annibale, i quali è noto che furono i più grandi, sia per grandezza d’animo che per astuzia, tra tutti i generali Africani.

Versione tratta da: Eutropio
Pag. 378 n. 3

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Grammatica Picta 1