Cassius
Community

Fervido aestatis die quaedam misera macraque mula gravem currum magno cum labore trahebat. Parva fastidiosaque musca …

Il Nuovo Expedite 1

Pagina numero: 177

Versione numero: 43

La mula e la mosca.

In un torrido giorno d’estate una mula sventurata e magra tirava un pesante carro con grande fatica. Una piccola e fastidiosa mosca, che svolazzava continuamente intorno alla testa della mula, improvvisamente si posa sul timone del carro e rimprovera la mula con dure parole poiché avanza troppo lentamente: “sciocco animale, se non andrai più velocemente, io dapprima pungerò tutto il tuo corpo, in seguito arriverò alla testa e torturerò le tue orecchie e (i tuoi) occhi”. Tuttavia la mula avanza lenta e risponde: “metti da parte la tua inutile insolenza, piccola e sciocca mosca: infatti le tue parole non mi spaventeranno, poiché non temo le tue minacce. Io temo soltanto il padrone che siede sul sedile (del carro): perché egli regge la frusta e con la frusta regola la mia velocità”.

Versione tratta da: Fedro

Pag. 177 n. 43

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 1