Cassius
Community

Esercizio | pag. 290 n. 19 a →

Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Pagina numero: 290

Esercizio numero: 19 a

1. I Falisci aprirono le porte a Camillo e gli consegnarono la città.
2. Coriolano cadde in odio alla plebe: infatti, egli fu arrogante e spregiatore del popolo.
3. Ho ricevuto una tua lettera: ciò mi è estremamente gradito.
4. Gli Elvezi arrivarono nel territorio degli Edui, e saccheggiavano i loro campi. Gli Edui, poiché non riuscivano a difendere se stessi e le loro cose da quelli, chiesero aiuto a Cesare tramite degli ambasciatori.
5. Le condizioni di pace non sono eque: o cittadini, rifiutatele!
6. Quella notte i due consoli ebbero il medesimo sogno.
7. O giudici, voi dovete condannare Antonio: infatti egli ha fatto danno a voi, a noi, alla patria, e a tutti i cittadini.
8. I capi di quell’area si recarono da Cesare, e deposero le armi ai suoi piedi.
9. Giove dominava su tutto l’universo: a lui obbedivano tutti gli dèi e (tutte) le dèe.
10. Plutone rapì Proserpina e la portò con sé negli Inferi.
11. Ciò appare chiaro a tutti.
12. Dopo la disfatta presso il Trasimeno, i Romani nominarono dittatore Q. Fabio: riponevano in lui ogni speranza di salvezza.

Pag. 290 n. 19 a

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla