Cassius
Community

Erant inter Athenienses et Peloponnesios veteres simultates. Peloponnesii ob …

ALIAS

Pagina numero: 160

Versione numero: 82

Codro leggendario re di Atene

Tra gli Ateniesi e i Peloponnesiaci c’erano antiche rivalità. I Peloponnesiaci, a causa di una pesante carestia di raccolto, giungono nell’Attica, scacciano gli abitanti, e piazzano l’accampamento nelle vicinanze della città. A questo punto i Peloponnesiaci inviano degli ambasciatori a Delfi, e consultano gli oracoli in merito alla vittoria della guerra. L’oracolo risponde in questa maniera: Sarete i vincitori, ma non dovrete uccidere il re degli Ateniesi. Per questo motivo, i Peloponnesiaci, prima di tutte le cose, raccomandano ai loro soldati la protezione del re. All’epoca il re degli Ateniesi era Codro. Egli viene a sapere il responso del dio e le indicazioni dei nemici, sveste l’abito regale, ed entra cencioso nell’accampamento dei nemici con una falce. Lì un soldato viene ferito dalla falce di Codro, ed adirato, uccide il re con la spada. A questo punto i Peloponnesiaci riconoscono il corpo del re, e, memori della profezia, se ne vanno senza combattere (lett.: “senza battaglia”). E così, il re Codro, grazie al valore, ricerca la morte in cambio della salvezza della patria.

Pag. 160 n. 82

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di ALIAS