Cassius
Community

Esercizio | pag. 258 n. 1 →

Lingua e Cultura Latina 2

Pagina numero: 258

Esercizio numero: 1

1. Io ti stimo molto per la vita retta.
2. Tulliola, la nostra piccola delizia, reclama un tuo regalino.
3. Mi perdono io stesso.
4. Divertono te le tue cose, e me le mie cose.
5. Rifuggono te, o dea, i venti, rifuggono te le nubi del cielo.
6. Tu, o figlio mio, sei sempre insieme a me.
7. Dedalo realizzò per sé e per il proprio figlio Icaro delle ali.
8. Cesare riunì con il proprio esercito le coorti degli alleati.
9. Gli Edui, poiché non riuscivano a difendere sé stessi e le loro cose dagli Elvezi, mandarono (presente storico) a Cesare dei portavoce per implorare aiuto.
10. Cleopatra liberò un aspide contro di sé e venne uccisa dal veleno di quello.
11. Alcibiade, considerando tra sé e sé molte cose circa la sregolata sfacciataggine dei suoi concittadini, si sottrasse di nascosto dalle sentinelle.
12. Cesare, poiché vedeva che i suoi venivano colpiti da tutte le direzioni, ordinò che si ritirassero e che abbandonassero il luogo.

Pag. 258 n. 1

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 2