Cassius
Community

Versione | pag. 282 n. 74 → Quello che rimane di una ninfa

Mirum Iter 1

Pagina numero: 282

Versione numero: 74

Quello che rimane di una ninfa

Eco era una ninfa di grande bellezza, ma, a causa della presunzione e dell’insolenza, offese Giunone, la regina degli dèi. E così, la dea decise di punire la sciocca ninfa per mezzo di uno spaventoso castigo, e bloccò la sua lingua: la fanciulla non era né muta né sorda, ma non poteva pronunciare distintamente tutte le parole. Infatti pronunciava solamente l’ultima sillaba delle parole. Pertanto gli uomini e gli dèi deridevano la fanciulla. Di conseguenza la sventurata Eco perse l’amore dei genitori e del giovane Narciso. Alla fine si nascose nei boschi, dove fu logorata dal dolore; dopo la morte (ne) restò solamente la voce.

Pag. 282 n. 74

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 1