Cassius
Community

Esercizio | pag. 300 n. 10 →

Il Nuovo Latino a Colori 1

Pagina numero: 300

Esercizio numero: 10

1. A quell’epoca nel nostro esercito ci furono numerosissimi giovani e aristocratici, per cui la ricchezza era di maggior valore rispetto al bene e alla virtù, intriganti in patria, prepotenti dinanzi agli alleati, più famosi che onesti.
2. I più giovani dei senatori furono inviati all’accampamento, che a quel tempo si trovava sul monte Vecilio.
3. Sono inviati presso le città gli ambasciatori della Spagna citeriore, limitrofa all’Aquitania; da lì vengono convocati i comandanti e le milizie ausiliarie.
4. La moltitudine dei più anziani, ritornata alle case, attendeva la venuta dei nemici con animo fermo di fronte alla morte.
5. La maggior parte dell’aristocrazia scappò in Acaia presso Silla, e poi, da lì, in Asia.
6. Cesare reclutò nuove legioni nella Gallia citeriore e inviò il luogotenente Q. Pedio nella Gallia più interna.
7. Vercingetorige, figlio di Celtillo, arverno, segue da vicino Cesare a piccole tappe, e sceglie per l’accampamento una località protetta da foreste e da paludi.
8. Il satrapo Mazeo oltrepassa il fiume non con un percorso rettilineo, ma con un giro più lungo e più prudente, ed entra a Babilonia insieme ai superstiti (lett.: “i rimanenti”) dell’esercito sconfitto.
9. Le navi vengono precipitate verso la parte inferiore dell’isola, con loro grosso rischio.
10. La rovina dei consoli precedenti aveva reso più deboli i nuovi consoli.
11. L’agitazione non fu più grande in battaglia che nell’intera città; numerosi posti di guardia furono disertati e le mura abbandonate per il panico e per la fuga.
12. Il pretore Claudio Marcello disperse e vinse l’esercito di Annibale nel combattimento presso Nola, e offrì una migliore speranza di guerra ai Romani, spossati dalle tante disfatte.
13. Quanto più grandi e più sviluppati sono l’acume e il senso del dovere e la regola e la disciplina e il senno e la vittoria e l’abilità retorica, tanto più sono anche apprezzabili.
14. Rufo Egnazio, in ogni cosa più affine a un gladiatore che a un senatore, ha osato aspirare al consolato.

Pag. 300 n. 10

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Latino a Colori 1