Cassius
Community

Mirum Iter 1 - pag. 489 n. 5 →

Mirum Iter 1

Pagina numero: 489

Esercizio numero: 5

1. Il comandante si accinge a calare nel Reno armi, flotta e alleati, per scontrarsi in battaglia.
2. Anche dunque all’uomo solitario, e che trascorre la vita in campagna, è necessaria l’idea della giustizia.
3. Ai nostri, che si trovano in difficoltà, Cesare invia in soccorso i Germani e colloca le legioni davanti all’accampamento.
4. Ho visto Aufidio Basso, uomo onestissimo, abbattuto e triste davanti al tempio di Giunone.
5. Peolopida, infuocato dall’ira, appena si accorse di Alessandro, incitò il cavallo contro di lui e, dopo essersi staccato dai suoi, morì trafitto dal lancio delle frecce.
6. Spinto da questi fatti Quinto Titurio, dopo aver visto da lontano Ambiorige che incitava i suoi (soldati), mandò (→ presente storico) da lui il suo interprete Cneo Pompeo, affinché gli chiedesse di risparmiare sé e i soldati.
7. Nel medesimo tempo C. Curione, partito dalla Sicilia alla volta dell’Africa, e tenendo in poco conto sin dall’inizio le milizie di P. Azzio Varo, trasportava fino ad Anquillaria due delle tre legioni che aveva ricevuto da Cesare.
8. I Galli, sulla riva, accorsero con grida di ogni genere, e con il canto secondo i loro usi, scuotendo gli scudi sulle teste e impugnando i giavellotti nelle (mani) destre, per quanto li spaventasse una così grande quantità di navi di fronte insieme al fragoroso rumore del fiume e al vario schiamazzo dei marinai e dei soldati.

Pag. 489 n. 5

→ Dux arma classem socios demittere Rheno parat bello …

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Mirum Iter 1