Cassius
Community

Versione | pag. 95 n. 15 → La dura vita dei contadini Romani

Mirum Iter 1

Pagina numero: 95

Versione numero: 15

La dura vita dei contadini Romani

La vita dei contadini nei campi era dura e faticosa; infatti, (i contadini → soggetto sottinteso) impiegavano operosità e diligenza, e praticavano la pazienza e la tenacia: spaccavano le zolle, aravano la terra, tagliavano le spighe con il falcetto ricurvo. Nelle aie avevano galline, colombe ed agnelle, e per mezzo delle lance mettevano in fuga le belve dalle aie. Le famiglie dei contadini abitavano in piccole capanne, e le statue di legno delle dee venivano incoronate con grande gioia dalle figlie dei contadini con ghirlande di spighe. Dopo cena, i contadini e i vicini delle fattorie circostanti sedevano presso il focolare; raccontavano storie piacevoli, con le facezie alleviavano le preoccupazioni della vita, divertivano la famiglia e i forestieri. Invece la vita dei contadini che abitavano nelle regioni aride era dura ed infelice. Essi allevavano solamente caprette, agnelle e giovenche smagrite, perché dalla terra arida venivano offerte erbe rade, e le piogge non favorivano i lavori dei contadini.

Pag. 95 n. 15

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Mirum Iter 1