Cassius
Community

Versione | pag. 219 n. 36 → La scelta di Ercole

Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Pagina numero: 219

Versione numero: 36

La scelta di Ercole

Due giovani donne di bell’aspetto vanno incontro al giovane Ercole in un bivio. La prima, fanciulla di stupefacente bellezza, vestita con splendidi ornamenti e abbellita con gioielli d’oro e d’argento, dice con voce dolce: “Io sono chiamata Piacere e offro agli uomini un facile cammino. Se andrai per la mia strada, riempirai il tuo animo di grandi gioie e piaceri”. La seconda, invece, donna di grande modestia, vestita con una veste squallida, dice ad Ercole: “Io sono chiamata Virtù, non ascoltare le lusinghe del Piacere, ma scegli la mia strada! Andrai per un cammino lungo e impervio, scalerai ardue montagne, attraverserai fiumi profondi, affronterai molti pericoli, ma alla fine giungerai alla gloria eterna. Infatti i piaceri sono effimeri, la gloria della Virtù è eterna”. Ercole obbedisce a queste parole della Virtù e, senza indugio, sceglie la via della Virtù.

Pag. 219 n. 36

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Lingua e Cultura Latina 1 Edizione Gialla

Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione del sito in qualsiasi maniera acconsenti all’impiego di tali cookie. Se desideri saperne di più, clicca su: maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi