Cassius
Community

Deucalion Promethei filius Thessalorum rex fuit is uxorem duxit Pyrrham filiam Epimethei et Pandorae quam finxerunt dii primam…

Il Nuovo Expedite 2

Pagina numero: 144

Versione numero: 186

Il diluvio universale nella mitologia greca.

Deucalione, figlio di Prometeo, fu il re dei Tessali. Egli sposò Pirra, figlia di Epimeteo e Pandora, che gli déi plasmarono come prima donna. Giove, poiché gli uomini diventavano sempre più sacrileghi e malvagi, decise di annientare il genere umano. Sotto la guida di Prometeo, Deucalione, dopo aver fabbricato un’arca e preparato tutte le cose necessarie, si imbarcò su di essa insieme alla propria moglie. Dopo che Giove dal cielo ebbe lanciato cospicue e incessanti piogge sulla terra, accadde che gran parte della Grecia fu ricoperta dalle acque e che tutti gli uomini morirono, eccetto pochi che si rifugiarono sulle cime dei monti. Ma presto furono sommerse dalle acque anche le cime dei monti. Deucalione, trasportato con l’arca per nove giorni e altrettante notti dal mare tempestoso, infine giunse al monte Parnasso e qui, cessate le piogge, uscì dall’arca e sacrificò vittime a Giove. Allora da Giove fu inviato Mercurio per chiedere a Deucalione che cosa desiderasse. Egli chiese che fosse ristabilito il genere umano. Allora, per ordine di Giove, Deucalione e sua moglie lanciarono dietro le spalle delle pietre, e le pietre che aveva scagliato Deucalione divennero uomini, le pietre che aveva gettato Pirra, divennero donne.

Versione tratta da: Igino

Pag. 144 n. 186

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di Il Nuovo Expedite 2