Cassius
Community

Lingua e Cultura Latina 2 - pag. 236 n. 143 → Il concetto di piacere

Lingua e Cultura Latina 2

Pagina numero: 236

Versione numero: 143

Il concetto di piacere

In merito al piacere, gli antichi filosofi Greci affermarono alcuni pareri discordanti. Epicuro ritiene che il piacere sia il bene più grande; il socratico Antistene dice che esso è il male più grande. Speusippo e i filosofi della Vecchia Accademia sostengono che il piacere e il dolore sono due mali. Zenone giudicò che il piacere fosse una cosa indifferente, vale a dire neutra, né un male, né un bene. Anche Critolao dice che il piacere è un male, e che genera molti altri mali: torti, stati di inerzia, distrazioni, viltà.

Versione tratta da: Aulo Gellio

Pag. 236 n. 143

→ Tutti gli esercizi di frasi e le versioni di latino tradotte dal libro:
Lingua e Cultura Latina 2